Attualità, covid19, Dicembre 2021

SUPER GREEN PASS: dove serve, dove basta quello base e dove non è richiesto

Da inizio dicembre sono state introdotte alcune differenziazioni per numerose attività quotidiane legate al possesso di un Green Pass Base o Rafforzato....

Scritto da · 1 minuto per leggerlo >

Da inizio dicembre sono state introdotte alcune differenziazioni per numerose attività quotidiane legate al possesso di un Green Pass Base o Rafforzato. Ad esclusione dei bambini con meno di dodici anni e le persone esenti dal vaccino per ragioni mediche certificate. I Senza Green Pass saranno molto limitati negli spostamenti tra zone di diverso colore così come nello shopping, soprattutto nei giorni festivi e prefestivi. Potranno comunque usufruire dei servizi legati alla cura della persona e avranno libero accesso agli uffici pubblici. Agli studenti universitari non sarà permesso frequentare le lezioni in presenza né laurearsi o dare esami se non in modalità telematica. L’attività sportiva sarà limitata esclusivamente alla pratica all’aperto così come la partecipazione ad attività culturali, sociali o ricreative. Chi è in possesso di un Green Pass Base non avrà impedimenti per ciò che riguarda i trasporti e potrà spostarsi liberamente, accedere ai luoghi di lavoro e alle mense aziendali. Potrà inoltre utilizzare i servizi legati alla cura della persona e avrà libero accesso a negozi e centri commerciali a meno che ci si trovi in zona arancione in giorni festivi e prefestivi. Nelle università non ci sono particolari limitazioni sulla frequenza in presenza, previa esibizione del Certificato. È possibile anche visitare i degenti in ospedale e nelle strutture sanitarie. Non sarà consentito invece consumare al chiuso in bar, ristoranti e locali se non al bancone; possibilità che decadrebbe se si finisse in zona arancione, nel qual caso sarebbe permesso solo il take away o la consegna a domicilio. Non ci sono ovviamente limitazioni nell’attività fisica all’aperto, condizione che verrebbe meno in caso di passaggio a zona arancione dove non è consentito l’accesso a qualsiasi tipo di struttura, sia all’aperto che al chiuso. Coloro che hanno hanno aderito alla campagna vaccinale e sono in possesso di un Green Pass Rafforzato o sono recentemente guariti dal Covid non hanno nessun tipo di limitazione in zona bianca, gialla e arancione.

ALLA RICERCA DELLA PACE

Giulia Alberti in Attualità, Marzo 2022, Storia
  ·   1 minuto per leggerlo
Articolo successivo: BATTERI “MANGIA PLASTICA”