Maggio 2021, Recensioni

Recensione del libro “Ti darò il sole”

“Solo un paio d’ore dividono Noah da Jude, ma a guardarli non si direbbe nemmeno che sono fratelli: se Noah è la...

Scritto da · 1 minuto per leggerlo >


“Solo un paio d’ore dividono Noah da Jude, ma a guardarli non si direbbe nemmeno che sono fratelli: se Noah è la luna, solitaria e piena di incanto, Jude è il sole, sfrontata e a proprio agio con tutti. Eppure i due gemelli sono legatissimi, quasi avessero un’anima sola. A tredici anni, su insistenza dell’adorata madre stanno per iscriversi a una prestigiosa accademia d’arte. Tecnicamente è Noah ad avere il posto in tasca – è lui quello pieno di talento, il rivoluzionario, l’unico che nella testa ha un intero museo invisibile – e invece in un salto temporale di tre anni scopriamo che è Jude ad avercela fatta, ma anche che i due fratelli non si parlano più, che Noah ha smesso di dipingere, che si è normalizzato, e che Jude si è ritirata dal mondo che tanto le calzava a pennello. Cos’ha potuto scuotere il loro legame così nel profondo? In un racconto a due voci e a due tempi, Noah e Jude ci precipitano tra i segreti e le crepe che inevitabilmente si aprono affacciandosi all’età adulta, ma anche nelle coincidenze che li risospingono vicini, laddove, forse, il mondo può ancora essere ricucito.” Con questo preambolo inizia “Ti darò il sole” di Jandy Nelson, un romanzo a tutto tondo, che ci permette di affrontare le vicende vedendole da entrambi i punti di vista di Noah e Jude, in modo da poter quasi esprimere un’opinione imparziale. Vivamente consigliata la lettura di questo libro che, attraverso i personaggi e le loro avventure, riesce ad affrontare vari temi importanti come l’omosessualità, il divorzio, l’adolescenza e la morte con una buona dose di leggerezza, dimostrando come alcuni eventi traumatici possano cambiare completamente una persona e le sue convinzioni, portandola a rimanere intricata in una rete di bugie da cui è difficile uscire.

IN GIRO PER LA CITTÀ

Irene Antonioli in Letteratura, Maggio 2022, Recensioni
  ·   1 minuto per leggerlo