Aprile 2021, Recensioni

Recensione del libro: il sentiero dei nidi di ragno

Il libro Il sentiero dei nidi di ragno tratta le vicende di un ragazzino di nome Pin, che, quasi per gioco si trova a...

Scritto da , · 1 minuto per leggerlo >

Il libro Il sentiero dei nidi di ragno tratta le vicende di un ragazzino di nome Pin, che, quasi per gioco si trova a partecipare alla lotta partigiana contro i tedeschi durante la seconda guerra mondiale. Il ragazzo avendo rubato la pistola di un tedesco per vincere una scommessa con i “grandi” del bar, viene rinchiuso in prigione. Riesce però a fuggire con un compagno di prigionia: Lupo Rosso, un partigiano che lo condurrà fra gli altri suoi compagni. Così Pin entra tra i partigiani. Il suo scopo, però non è quello di sconfiggere i nazisti, ma di trovare un amico che abbia le sue stesse idee, per potersi confidare. Il suo obiettivo sembra raggiunto dopo l’incontro con Cugino, un partigiano che diventerà suo amico. Il testo Il sentiero dei nidi di ragno è realistico, in quanto narra le vicende di un ragazzino in contatto con gli adulti durante la guerra partigiana e lo stesso Calvino, in quanto borghese, si rispecchia in questa condizione di inferiorità. Il sentiero dei nidi di ragno è il luogo dove Pin nasconde la pistola rubata. Con quest’opera Calvino descrive le difficoltà dei partigiani senza idealizzare le vicende e i comportamenti e contemporaneamente fa riflettere il lettore sul mondo dei giovanissimi spesso incompreso dagli adulti.

Biografia dell’autore

Italo Calvino nasce nel 1923 a Santiago de Las Vegas a Cuba. È stato uno dei narratori italiani più importanti del Novecento. Ha seguito molte delle principali tendenze letterarie come il Neorealismo e il Postmoderno, mantenendo sempre uno stile personale e coerente. Le sue opere offrono un’impressione contraddittoria: da una parte c’è una grande varietà di atteggiamenti legati alle correnti artistiche, dall’altra c’è un’unità sostanziale determinata da un atteggiamento ispirato a un razionalismo più metodologico che ideologico, dal gusto per l’ironia e l’interesse per le scienze.
Consigliamo questo libro in occasione della giornata della Liberazione poiché tratta argomenti riguardanti la resistenza partigiana che fanno riflettere sull’importanza di questo movimento per l’Italia.

IN GIRO PER LA CITTÀ

Irene Antonioli in Letteratura, Maggio 2022, Recensioni
  ·   1 minuto per leggerlo
Articolo successivo: Films per tutti!